Programmazione

Programmazione

SEMI: il mistero della crescita e il valore del tempo

STAGIONE TEATRALE 2021-2022

Teatro CASA di PULCINELLA

Venerdì 1 ottobre ore 20.30

 

RIPARTIAMO CON FIDUCIA

 

Dopo una lunga pausa di silenzio e di trepida attesa riprendiamo le attività con il consueto entusiasmo.

In questi lunghi mesi di chiusura il calore del nostro pubblico non ci ha mai abbandonato, dedichiamo quindi ai nostri spettatori, presenti e futuri, la nuova stagione che abbiamo intitolato

Semi: il mistero della crescita e il valore del tempo

Il senso è ritrovare insieme, artisti e pubblico, i ritmi antichi e vitali della Natura.

 

Tra le tante novità che arricchiscono e qualificano il nostro cartellone ci preme segnalare tre graditi ritorni:

HUGO SUAREZ in “Body Rhapsody”;

GIANNI FRANCESCHINI in “Celeste, la fiaba dei colori”;

Sergio Bini in arte BUSTRIC in “Il Circo del professor Bustric”.

Si tratta di tre presenze prestigiose:

Hugo Suarez è un artista internazionale creatore di un‘arte visuale originale e avvincente per la quale è famoso in tutto il mondo;

Gianni Franceschini è un poliedrico pittore-attore-animatore veneto che porterà in dono al teatro, durante la sua permanenza a Bari, 10 tele dedicate a Pulcinella, autentica maschera del mediterraneo, rinsaldando così i legami artistici e storici tra Bari e la Serenissima che affondano le loro radici nei secoli scorsi;

Sergio Bini, in arte Bustric, poliedrico artista fiorentino, mago clown fantasista, deve una parte della sua grande notorietà alla partecipazione al film LA VITA E’ BELLA accanto a Roberto Benigni, nel ruolo del fratello del protagonista.

 

Il nostro teatro si definisce sempre più una preziosa CASA MUSEO, un luogo unico dove accanto a una assidua attività laboratoriale dedicata ai giovani e ai giovanissimi esiste una ricca esposizione di burattini, fondali, bozzetti e oggetti di scena. Si tratta di oltre quattrocento pezzi unici di grande bellezza e di notevole valore non solo artistico che raccontano l’evoluzione nel corso del tempo e i segreti di un’arte antica e rara.

 

Tra le tante novità che presentiamo in stagione ci piace ricordare la nuova produzione del nostro teatro che debutterà a fine Ottobre

IL GATTO CON GLI STIVALI con Anna Chiara Castellano Visaggi, Giacomo Dimase, Chiara Bitetti, Pupazzi di Lucrezia Tritone adattamento e messa in scena di Paolo Comentale.

 

Per l’apertura della stagione, il grande ritorno dopo oltre dieci anni di assenza alla Casa di Pulcinella del mimo peruviano Hugo Suarez

VENERDI 1 OTTOBRE ore 20.30

Hugo Suarez

in BODY RHAPSODY

E poi a seguire ogni sabato e domenica fino a dicembre eventi spettacoli, compagnie ospiti e laboratori (si allega programma).

 

 

“Dedichiamo il senso del nostro progetto teatrale alle giovanissime generazioni.

La nostra vocazione più autentica risiede nel dedicare il nostro lavoro al pubblico prescolare e alle loro famiglie.

Ci rivolgiamo quindi a bambine e bambine che non hanno mai visto uno spettacolo teatrale e per i quali l’esperienza della visione di una recita diventa una esperienza unica e irripetibile.

Il nostro lavoro finisce per assomigliare al lavoro di un agricoltore che, dopo aver dissodato con cura la terra, procede con perizia alla semina e attende con fiducia il tempo del raccolto.

Allo stesso modo accompagniamo il piccolissimo spettatore in un percorso di conoscenza fatto di crescita e di stupore: lo spettatore si avvicina al teatro entrando con semplicità e naturalezza nei riti che fanno dell’emozione teatrale una emozione unica e irripetibile ben diversa dalla visione di un video o di un cartone animato.

Rispettiamo scrupolosamente la liturgia laica che fa dell’esperienza teatrale una esperienza unica spesso indimenticabile: l’ingresso in un luogo nuovo e silenzioso, il suono della campanella che annuncia l’inizio della recita, il buio in sala, il lento aprirsi del sipario, lo sfolgorio delle luci sul palcoscenico. Le risate e gli applausi.

Tutti questi codici che abbiamo elencato vengono presentati con semplicità e naturalezza e vengono così naturalmente assimilati dal pubblico specie da quello in età prescolare.

Tutto questo rappresenta per noi il concetto di Alfabetizzazione Teatrale: costituire nei fatti la prima esperienza teatrale vissuta dalle giovanissime generazioni. Non ci nascondiamo l’importanza enorme di questo processo dal quale dipende in gran parte l’interesse o meno che il giovane spettatore porterà, una volta cresciuto, verso tutte le manifestazioni artistiche che incontrerà nel corso della sua esperienza di vita: teatro, danza, concerti, circo.

Per far sì che il nostro progetto giunga felicemente in porto è necessaria una alta qualità sia nella cura degli spettacoli sia nella definizione della proposta del cartellone della stagione.

Lavorare con bimbi piccolissimi non ammette errori, cadute di stile, linguaggi confusi o peggio poco adatti al pubblico di riferimento.

Per ritornare alla metafora dell’inizio, siamo agricoltori legati alle regole della Natura, crescita e tempo, non possiamo fare errori, il raccolto finale è troppo importante.

In particolare in questi tempi drammatici dove una pandemia devastante ha colpito al cuore la nostra capacità di fare teatro e dove anche l’istituzione scolastica ha vissuto, in specie nella nostra regione, a seguito dell’uso massiccio della DAD, momenti critici di elusione e dispersione scolastica specialmente nelle scuole primarie, l’educazione al teatro riveste un ruolo fondamentale e a tratti insostituibile.”

Paolo Comentale

 

Pollicino

2 e 3 Aprile 2022 ore 18

Teatro Le Forche

Pollicino

età consigliata 3-8 anni

Inizio evento 02/04/2022 18:00
Termine evento 03/04/2022 18:00
Costo per persona 8 euro
Giocapinocchio

9 e 10 Aprile 2022 ore 18

GIOCAPINOCCHIO

Compagnia Granteatrino

età consigliata 3-8 anni

Inizio evento 09/04/2022 18:00
Termine evento 10/04/2022 18:00
Costo per persona 8 euro